Le tipologie di Counseling Organizzativo

Le tipologie di Counseling Organizzativo

 

Le principali tipologie di Counseling Organizzativo propongono interventi che hanno come scopo ultimo quello di aiutare le organizzazioni ad affrontare il cambiamento in modo flessibile mettendo al centro le persone su cui investire.

 

I modelli puntano l’attenzione su diversi focus, di seguito analizzati:

 

Il focus sul problema

l’intervento è finalizzato ad aiutare l’organizzazione che necessità di un supporto per affrontare i problemi operativi/relazionali con cui si confronta prendendo a riferimento il processo di problem solving: ci si porrà in un’ottica di ricerca e analisi delle cause che hanno generato il problema e poi individuare le possibili soluzioni alternative e quella più efficace da mettere in atto.

 

Il focus sul lavoro 

l’intervento si concentra su quegli elementi critici, rilevati dal contesto lavorativo, che nascono da possibili inibizioni individuali: il counselor partendo dalla prestazione e dalla produttività, ovvero da dati soggettivi ed esempi concreti, aiuta coloro che ne sono coinvolti (sia esso il gruppo, o il singolo individuo) a risalire anche a difficoltà soggettive che sono sperimentate non solamente nell’ambito di lavoro ma pure nella dimensione privata e nelle relazioni in genere, attraverso comportamenti che spesso impediscono la presa di decisione e di orientare le scelte.

 

Il focus sul manager

si tratta di un intervento destinato ai vertici e ai manager aziendali e ha l’obiettivo di fornire un aiuto nel comprendere le difficoltà degli impiegati e nell’interagire con loro all’interno dei rispettivi ruoli; il sostegno deriva dalla valorizzazione dello sviluppo personale, dei talenti della classe manageriale e dal potenziamento dei punti deboli.