Gli effetti del contatto sulle meta-attribuzioni di mente 

Gli effetti del contatto sulle meta-attribuzioni di mente

L’ultima parte delle analisi prende in considerazione gli effetti delle amicizie dirette ed estese sulle meta-attribuzioni di mente e cioè la percezione di quali stati mentali l’outgroup meridionale attribuisca ai Settentrionali. Si sono verificati i tre modelli in cui le variabili outcome sono, rispettivamente, l’agency, le emozioni primarie e le emozioni secondarie che i Meridionali attribuiscono ai Settentrionali. Relativamente all’agency i risultati sono presentati in Figura 7.

In questo caso, come si osserva in figura, l’agency attribuita ai Settentrionali da parte dell’outgroup è favorita solo dall’empatia. A sua volta, tale emozione è facilitata dalle amicizie dirette tramite la mediazione dell’inclusione dell’outgroup nel sé. Lo stesso pattern si ritrova quando la variabile outcome è sia l’attribuzione di emozioni primarie (vedi Figura 8), sia quella di emozioni secondarie (vedi Figura 9). In tutti i casi, dunque, si trova che sono le amicizie dirette, ma non quelle estese, a migliorare le meta-attribuzioni di mente, sia di agency sia di experience, nelle sue due dimensioni emozionali. Il processo attraverso cui avviene il miglioramento delle meta-attribuzioni coinvolge il meccanismo cognitivo dell’inclusione dell’outgroup nel sé e quello emotivo dell’empatia nei confronti dell’outgroup. Quindi le amicizie dirette con i Meridionali aumentano il grado con cui si vede la propria identità sovrapposta a quella dell’outgroup; ciò a sua volta porta ad aumentare la capacità di comprensione e di partecipazione nei confronti dell’outgroup che, infine, porta la persona a credere che l’outgroup percepisca l’ingroup come dotato di tutte le dimensioni di umanità, sia quelle unicamente umane (agency) sia quelle tipiche della natura umana (experience: emozioni primarie e secondarie).

Considerando congiuntamente i risultati relativi agli effetti del contatto amichevole diretto ed esteso, possiamo concludere che i nostri dati dimostrano l’efficacia di tali strategie non solo per l’umanizzazione dell’outgroup, ma anche per migliorare le meta-attribuzioni.

 

  1. Meta-attribuzione di mente relativo a Agency: cosa l’outgroup meridionale pensa dell’ingroup settentrionale

Nota. Sono riportati solo i parametri ? e ? risultati significativi, p < .05.

  1. Meta-attribuzione di mente relativi a emozioni primarie: cosa l’outgroup meridionale pensa dell’ingroup settentrionale

Nota. Sono riportati solo i parametri ? e ? risultati significativi, p < .05.

  1. Meta-attribuzione di mente relativi a emozioni secondarie: cosa l’outgroup meridionale pensa dell’ingroup settentrionale

Nota. Sono riportati solo i parametri ? e ? risultati significativi, p < .05

 

 

© La relazione tra amicizie dirette ed estese e attribuzioni di mente: Uno studio sul rapporto tra Meridionali e Settentrionali in Italia – Elisa Ragusa