Compiti di prestazione e compiti di apprendimento Introduzione







INTRODUZIONE

 

L’apprendimento, cioè l’immagazzinamento di conoscenze, e la performance, cioè l’utilizzo concreto di tali conoscenze, sono alcune delle tematiche peculiari della psicologia delle costruzioni cognitive e dell’apprendimento; l’interesse verso queste tematiche deriva dallo studio verso la motivazione all’azione e verso la motivazione alla riuscita affrontato per primo da Lewin. A partire dalle sue ricerche l’area di studio si è ampliata arrivando a comprendere il conflitto interpersonale e le sue due modalità di regolazione (epistemica e relazionale) per poi focalizzarsi sui risultati di padronanza e di prestazione che ne conseguono.

Le interazioni sociali sono una delle migliori opportunità per lo sviluppo cognitivo, ma nonostante questo non tutte le interazioni agevolano i progressi; questi ultimi si verificano soltanto quando, durante tali interazioni, punti di vista differenti e contrastanti vengono messi a confronto e sia richiesta una soluzione condivisa. Il conflitto che ne deriva genera le due regolazioni alternative suddette che presumono acquisizione di conoscenza la prima e dimostrazione di competenza la seconda. L’adozione dell’una o dell’altra modalità, tese rispettivamente a finalità di padronanza e a finalità di prestazione, rappresentano le variabili socio-cognitive che influenzano il modo in cui può essere regolato e risolto il conflitto.

 

© Compiti di prestazione e compiti di apprendimento: sviluppi recenti  – Fabrizio Manini

 

Torna a "Apprendimento e Prestazioni"